Pubblicazioni-Dott. PIETRO DOMIANO

Pubblicazioni

    
Libri


 Copertina_IRDS_sito
Il Rumore dei Sogni 
(Romanzo)
 
Autori: Pietro Domiano e Andrea Del Carlo
Casa Editrice: Edizioni Creativa, 2014
 





Quarta di Copertina
 
Nella Padova odierna l’immagine pubblica di una storica azienda farmaceutica  è compromessa dall’arresto di un dirigente.  A Dario Monni, psicologo responsabile delle risorse umane, viene dato l’incarico di selezionare rapidamente
un sostituto. 
La sua consueta razionalità è ostacolata dal rumore del suo mondo emotivo,  riattivatosi prepotentemente a seguito di un sogno ricorrente che ha come protagonista un vecchio signore. Nel tentativo di decifrarne il significato sarà costretto a rivedere il modo di relazionarsi con la figlia Alice e a sciogliere alcuni nodi rimasti irrisolti della sua vita.

 
Approfondimenti

Leggi Anteprima 
Acquista libro
Seguici su Facebook
Leggi la recensione
Psicologia della gestione delle risorse umane UniTO - Bibliografia esame
 

 
                            Copertina_Shopping_identita-jpeg 
 Shopping d'identità
 Consigli per gli acquisti
 
 Curatori: Anna Maria Gibin e Pietro Domiano 
 Autori: Francesca Casa, Pietro Domiano, Anna Maria Gibin, 
Rebecca Macrì,
 Rossella Sironi, Beniamino Stumpo
 Casa Editrice: Edizioni Junior 2012
 
  
Presentazione volume
 
Non passa giorno in cui ciascuno di noi, in modo più o meno consapevole, non sia sottoposto a migliaia di spot
soprattutto attraverso la televisione. La pubblicità moderna per riuscire a vendere un prodotto, cerca di indurre
nel consumatore il bisogno di quest’ultimo associandogli dei valori attinti dall'immaginario collettivo, a cui tutte le persone generalmente aspirano come ad esempio la bellezza, il successo, il potere, la salute.
I media, essendo mezzi di trasmissione di valori, attraverso gli spot offrono input per costruire la propria identità e propongono risposte alle domande di senso, ovvero chi siamo, a cosa aspiriamo, cosa conta davvero per noi.
Come nel contesto familiare le norme e i valori vengono appresi attraverso la loro continua enunciazione ed esplicazione, così i messaggi educativi che i media trasmettono suonano alle orecchie degli ascoltatori come affidabili e da seguire,
in quanto conseguenza della ripetitività con cui vengono proposti, rendendo inoltre chi li emette una figura autorevole.
Negli scaffali dei supermercati si acquistano pertanto non solo prodotti ma, attraverso i valori di riferimento che hanno fatto propri, identità pronte all’'uso con tratti di personalità ben delineati con cui potersi relazionare con le altre persone.
In adolescenza, dove la spinta alla ricerca di Sè è prioritaria e imprescindibile e dove l'angoscia di non valere rischia di prendere il sopravvento rispetto alla  fiducia nelle proprie capacità e possibilità, soprattutto quando non si è riconosciuti
come i primi in qualche abilità fisica, scolastica o sociale, recarsi al supermercato per fare shopping d'identità consente di limitare la sensazione spiacevole, tipica dell'età di sentirsi vuoti e inadeguati.
In questo libro illustriamo i modelli identitari, a nostro parere, più frequenti che vengono proposti dalle pubblicità video di prodotti alimentari a preadolescenti, adolescenti e ai loro adulti di riferimento.
E' un libro, per le tematiche di cui si occupa e per il linguaggio utilizzato, facilmente fruibile da insegnanti, genitori, ragazzi e operatori sociali e della salute.
                           

Approfondimenti

Indice libro
Acquista libro
Leggi Recensione
                                     

                                
copertina_libro_dca  
 
I gruppi nei disturbi alimentari
 Terapie, formazione, ricerca

 Curatore: Anna Maria Gibin
 Tra gli autori: Pietro Domiano, Maristella Miglioli, Luisa Brunori
 Casa Editrice: Franco Angeli, 2009


 

Presentazione volume
 
Il volume descrive il lavoro clinico e di rete attuato da un'équipe impegnata da tempo nell'ambito dei disturbi alimentari e che propone il gruppo come valida risorsa per economicità ed efficacia d'intervento.
L'attenzione viene posta contemporaneamente su di una riflessione  teorica e su alcuni nodi che si incontrano nel lavoro pratico con i pazienti. Rispetto alla formazione vengono esplicitati i movimenti che sottostanno al processo di
definizione dell'identità professionale e viene evidenziata l'importanza del metodo dell'osservazione del gruppo di lavoro come opportunità di approfondimento dei diversi piani di interrelazione (individuo, gruppo e istituzioni) sui quali si rispecchiano le dinamiche cliniche e viceversa.
Gli autori riportano la loro esperienza anche rispetto al livello della ricerca in quanto ormai sembra sempre più necessario prevedere studi di valutazione sull'’efficacia dei processi terapeutici e sugli esiti dei trattamenti. 
Nel libro viene messa in luce, inoltre, l'idea progettuale di creare una comunità in grado di trasformare la crisi dei singoli individui in una risorsa per tutti attraverso l'esperienza del volontariato.     
                                              

Approfondimenti

Acquista libro
 

 


Articoli

Rivista_Gruppi_Vol 
 
Psicoterapia di gruppo per i DCA: studio sull'efficacia
 
 di Pietro Domiano, Rossella Sironi, Anna Maria Gibin,
 Maristella Miglioli e Luisa Brunori
 Rivista GRUPPI Vol. XII n°2 Maggio-Agosto 2010
 Edizioni FrancoAngeli
 
 
 

Presentazione

La ricerca si è posta come obiettivo la valutazione dell'efficacia della  terapia gruppoanalitica a tempo limitato su un campione di soggetti con DCA afferenti al Programma di trattamento dell'AUSL di Parma.
L'indagine, di tipo quantitativo, ha misurato il cambiamento nel tempo di diverse variabili sia individuali (valutazione del funzionamento globale, sintomatologia clinica, autoefficacia percepita, qualità della vita, autostima) a livello relazionale (Carta di rete) e a livello gruppale (questionari clima di gruppo e di gradimento dell’'esperienza).
Inoltre, si è voluto verificare se una terapia gruppoanalitica a tempo limitato di 6+6 mesi possa produrre dei sostanziali cambiamenti nelle aree sopraelencate per i diversi sottotipi di DCA.
I risultati sottolineano come le modificazioni siano più evidenti per la Bulimia confermando le ipotesi che alla base di questa sindrome vi siano strutture di personalità più flessibili rispetto all’Anoressia e ai BED.
I gruppi a tempo limitato di 6+6 mesi sono parsi uno strumento terapeutico adeguato per una casistica di pazienti con disturbi alimentari cronici solo rispetto alla sintomatologia di facciata ma è troppo breve perché si possa verificare
un cambiamento profondo e permanente della personalità e delle modalità relazionali in pazienti con disturbi alimentari cronici.

 
Approfondimenti
  
Acquista rivista
 
  
 
 La carta di rete una griglia di lettura psicoanalitica
 
 di Pietro Domiano e Anna Maria Gibin
 
 Rivista PSICHIATRIA GENERALE E DELL' ETÀ EVOLUTIVA Vol. 47, Fasc. 1-2, 2010
 Tipografia Veneta – Padova
 Editrice La Garangola
 

 
Presentazione

In questo articolo gli autori riportano la descrizione dello strumento Carta di Rete che è stato utilizzato, insieme ad altri strumenti, in una ricerca sull'efficacia della psicoterapia di gruppo a tempo limitato per pazienti D.C.A. 
Viene esposta una metodologia di utilizzo della Carta di Rete e una personale griglia di lettura delle rappresentazioni grafiche dei pazienti ad orientamento psicoanalitico che permette di evidenziare le trasformazioni dei legami che avvengono in un tempo complessivo di un anno di terapia, suddiviso in due sessioni di 6 mesi.
Vengono descritti tre casi clinici, uno per tipologia di D.C.A., come testimonianza delle diverse dinamiche relazionali che sono collegate strutturalmente all’individuo sofferente di tali patologie e del suo contesto familiare e sociale.
Lo strumento Carta di Rete si è rilevato come un valido sussidio al colloquio clinico e al percorso di valutazione dell'efficacia della psicoterapia di gruppo.

Approfondimenti
 
Acquista rivista
 

 
ESTE[1] 
 L'assetto mentale clinico del selezionatore nelle organizzazioni

 di Claudio Cortese, Andrea Del Carlo, Pietro Domiano
 
 Rivista SVILUPPO&ORGANIZZAZIONE
 n°239 / Luglio-Agosto 2010
 Edizioni E.S.T.E srl
 
 
Presentazione
 
Il mestiere del selezionatore possiede una significativa rilevanza sociale: può infatti determinare il futuro professionale delle persone in cerca di lavoro, e ciò produce esiti che interessano non solo la dimensione soggettiva,  
ma anche quella familiare e quella collettiva.
In altri termini l'attività di selezionatore è in grado d’influenzare contemporaneamente il benessere del singolo, i risultati dell’azienda e gli equilibri interni alla comunità in cui opera (...)
                                                                         
Approfondimenti

Leggi introduzione articolo
 
 
 
 
 
L'utopia della realtà: riflessioni sui percorsi oltre l'OPG
 
 a cura di Pietro Pellegrini, Giuseppina Paulillo, Giovanni Francesco Frivoli, Pietro Domiano,
 Valerio Giannattasio, Sandra Grignaffini
 
 Rivista SESTANTE 
 n°01 / Novembre 2015
 Centro Stampa Ausl Romagna - Cesena
 
  
Presentazione
 
L'approvazione della legge 180/1978 non ha modificato il funzionamento degli Ospedali Psichiatrici Giudiziari (OPG); solo negli ultimi anni inchieste parlamentari, denunce e movimenti hanno posto la necessità di superare gli OPG e sono state approvate leggi e norme specifiche.
Le motivazioni alla base di queste scelte sono state di varia natura e non tanto di tipo scientifico, medico o giuridico: anzi, più spesso, sono state di tipo emotivo, etico, politico ed ideologico (...)
                                                                           
Approfondimenti

Scarica Rivista
 
 
Per_una_psichiatria_senza_OPG
 
Contributo alla definizione del modello operativo delle Rems
 
 a cura di Pietro Pellegrini, Giuseppina Paulillo, Giovanni Francesco Frivoli, Pietro Domiano,
 Sandra Grignaffini
 
 Capitolo all'interno del Volume "Per una psichiatria senza ospedali psichiatrici giudiziari"
 di Pietro Pellegrini
 Edizioni Franco Angeli, 2015.
 
 
Presentazione
 
Il libro raccoglie gli scritti preparati per dare piena attuazione alle Leggi 9/2012 e 81/2014 che hanno  disposto la
chiusura degli ospedali psichiatri giudiziari (OPG) e determinato 
la necessità di nuovi  percorsi per la cura e la gestione delle misure di sicurezza dei pazienti con disturbi mentali autori di reato.
Sono esplicitati i principali principi che sono alla base del rinnovato sistema che deve 
trovare prassi innovative e portare
a una proficua collaborazione tra i diversi soggetti 
protagonisti, in primis psichiatri e magistrati. 
Vengono di seguito delineate le caratteristiche e il modello di funzionamento delle residenze per l'esecuzione delle
misure di sicurezza (REMS) e riportate le norme legislative di  riferimento.
                                                                           
Approfondimenti

Acquista libro

 

 
 
 
L'ascolto scolastico come salvagente del Sè
 di Pietro Domiano, Giorgio Zani, Simona Demasi e Simona Guiducci

 Capitolo all'interno del Volume "Come Out. Intercettare, orientare ed includere adolescenti
 difficili nel processo di cura"

 a cura di Fabio Vanni
 Regione Emilia Romagna, 2017



Presentazione
 
Il progetto "Come Out" nasce a Pama come sviluppo del progetto "Per non farsi male" e vuole documentare e rendere visibile un approccio al lavoro di cura con adolescenti difficili che è ispirato all'inclusione della comunità all'interno del sistema di cura stesso...
L'obiettivo di questo volume è suscitare una riflessione sui sistemi di cura psicologica con adolescenti e favorire la diffusione e la sperimentazione dell'approccio "Come out" in altri territori regionali e fuori regione.


 
Approfondimenti

Scarica Volume
 
 

 
Copertina_Sestante_2018 Valutazione percorsi di cura nella Rems di Casale di Mezzani (Parma)
 negli anni 2016-2017
 
 a cura di Giuseppina Paulillo, Giovanni Francesco Frivoli, Pietro Domiano,
 Ilaria Diottavio, Mirella Sabatino, Jessica Dall'Acqua, Pietro Pellegrini
 
 Rivista SESTANTE 
 n°06 / Novembre 2018
 Centro Stampa Ausl Romagna - Cesena
 
  
Presentazione
 
Il presente contributo illustra l’esperienza della REMS (Residenza per le Esecuzioni delle Misure di Sicurezza) di Casale di Mezzani (PR), partendo dalle sue caratteristiche strutturali e funzionali, per arrivare a delineare il ritratto sociale,
clinico e giuridico dei 26 ingressi avvenuti dal 27 aprile 2015 al 31 dicembre 2017 ed esaminare il percorso terapeutico
e riabilitativo attuato in REMS nel biennio 2016-17 (...)
                                                                           
Approfondimenti

Scarica Rivista